giovedì 15 aprile 2021

Bici Bdc Virtuale Tour del S.Gottardo (CH) 13-14-15 Aprile 2021

 

Sito GranFondo del S.Gottardo

Dalle note dell'OrcoPinoR
Certo che sti benedetti anticicloni, in piena Primavera, stanno abbondantemente scassando i Montalbaniani Kabbasisi. Mattinate gelate ed addirittura, oggi 15 Aprile 2021, la neve sulle montagne dietro casa a quota 1000 Slm,
La Granfondo del S.Gottardo del 25 Luglio 2021 pare ormai confermata dagli amici Svizzerotti. Non resta allora che prepararsi per onorare l'ordine della Tapascia che recita due super massime :
- Never Give Up.
- Beati gli ultimi perchè saranno i primi.

Pedalerò il Tour sui miei fidati rulli smart Tacx NeoT, una vera chicca elettronica per poter rullare in Home-Training.

La Granfondo del S.Gottardo è un Tour intorno alla catena montuosa del Pizzi:Gallina-Rotondo-Lucendro, nel Canton Ticino. La Svizzera Italiana.

Il percorso prevede un giro ad anello con partenza da Airolo per poi procedere per i passi:
- S.Gottardo 2106 Slm
- Furka 249 Slm
- Novena  2478 Slm
Per un totale di 113km 2900D+


Passo del S.Gottardo 13 Apr 2021 (Video dall'applicazione TACX)
Partenza dal paesino di Airolo, subito con belle pendenze.
Si accede al Passo lungo l’antica strada della Tremola. Almeno tre piccoli tratti in pavè prima giungere agli ultimi 4km tutti in pavé di granito che salgono fino a raggiungere quota 2106 metri. Il Tacx Neo2T simula egregiamente i sanpietrini, ma dopo un po' mi rompo di tutti sti scossoni e disabilito il FeelRoad.



Passo del Furka 14 Apr 2021(Video dall'applicazione TACX)
Pendenze mai complesse quelle che portano al Passo del Furka con una pendenza media del 6,5%. 
E' il passo alpino più alto della Svizzera ,con vista su montagne maestose dal ghiacciaio del Rodano, sulla cresta del Galenstock e sui 4000 dell'Oberland Bernese.
La salita si può affrontare a buona velocità tant'è che sono salito con una media di 160Watt. Facile, facile.


Passo Novena 15 Apr 2021(Traccia costruita con Strava e scaricata su TACX)
Partenza da Oberwald per poter scaldare, in cinque chilometri, la gamba ed affrontare la ripida ascesa che conduce al Passo della Novena 2478 Slm.
Il passo della Novena o  Nufenenpass in tedesco mette in collegamento la Valle di Goms nell'alto Vallese con la Val Bedretto nell'alto Ticino. 
Ho trovato lungo pedalare su pendenze che non lasciano mai respirare. Panorami mozzafiato in cima anche con i simulatori.

Considerazioni
La GF S.Gottardo del 25 Luglio 2021, in RealTime, sarà altra cosa e la differenza la farà il meteo che trovero ad affrontare. La distanza ed il dislivello non sono eccessivi, ma l'ultimo passo, il Novena, meglio "grimparlo" con calma e senza fare mattane. 
I nuovi simulatori virtuali ti permettono di conoscere il percorso ed applicare/pianificare buone strategie per il giorno della manifestazione. 


mercoledì 7 aprile 2021

Biathlon autogestito del Monte Ciabergia da Alpignano(To) 1 Aprile 2021

Cronoscalata Monte Ciabergia 2013

Cronoscalata Monte Ciabergia 2009

Traccia Biathlon Monte Ciabergia

Dalle note dell'OrcoPinoR

Animato da spirito Olimpico, ed al motto di "Citius! Altius! Fortius!"  in questo periodo dell'anno m'intrippano assai i Biathlon con l'utilizzo di Bici e TrailRunning, per arrivare in una delle montagnole vicino casa. 
Oltrettutto si fa di necessità virtù visto che gli spostamenti per attività motoria sono proibiti da DPCM in ZonaRossaCovid, ma si può partire da casa e tornare con il limite dei confini regionali.

Questo Biathlon è il primo dell'anno, e spero non l'ultimo. La metà finale, il monte Ciabergia, è una vecchia conoscenza per via delle cronoscalate organizzate, fino a pochi anni fa, dalla società sportiva "Giò 22 Rivera".
Il Ciabergia a quota 1200Slm si trova a circa mezz'ora di cammino dal Colle Braida 1000Slm. Oggi però lo sherpa che mi porterà in punta da Giaveno e dove lascerò la bici, è OrcoSmaug ormai indigena del luogo.

I numeri del Biathlon autogestito:
- 1 Step - Bici  Alpignano -->Giaveno 22km 300D+ da Villarbasse Reano Trana
- 2 Step - Trail Running Giaveno--> Mortera-->Certosa-->Monte Ciabergia 12km 700D+ A/R
- 3 Step -Bici  Giaveno--->Alpignano da Avigliana Almese Caselette 22km 200D+
Per un Totale di 55km 1300D+ in circa 4h


1 Step - Bici Alpignano -->Giaveno 22km 300D+ da Villarbasse Reano Trana
Partenza da casa ore 8.00, ed al solito sempre un po' titubante per la riuscita del trip. Meteo perfetto e temperature da primavera inoltrata.
Scelgo di vestirmi a metà. Mo' vi spiego. 
Dunque, la parte superiore da ciclista, dal bacino in giù da trailer. Zainetto da trailer per metterci qualche dolcino, un'antivento e passare la borraccia dalla bici per la parte appiedata. Con il senno di poi avrei messo i pantaloncini da bici. Scarpe da Trail, i pedali della Gravel sono con doppia funzione Flat/Spd. Ahimè le scarpe Puma Faas 500TR,  che ho attualmente, sono strette ed in discese ho sofferto non poco. 
Per tracciare il percorso ho usato il Suunto Spartan Trainer in modalità Triathlon.
Arrivo a Giaveno sereno come una Pasqua😂😂.

2 Step - Trail Running Giaveno--> Mortera-->Certosa-->Monte Ciabergia 12km 700D+ A/R.
OrcoSmaug è a casa che mi aspetta, il tempo di cambiare cappellino, prelevare la borraccia dalla bici e trasferirla nello zainetto e si parte di corsa alla volta della Mortera ed a seguire la Certosa ed il monte Ciabergia 12km A/R e 700D+.
Se dal Colle Braida il Ciabergia è un gioco da ragazzi, dalla Mortera in 3km, invece è un vero muro, come salire al monte S.Giorgio dalla parte più dura. Fatto a ritmi lenti però, niente di trascendentale. Discesa con male ai piedi per via delle scarpe strette. Si continua a sbagliare nelle cose più banali.

3 Step -Bici  Giaveno--->Alpignano da Avigliana Almese Caselette 22km 200D+

Arrivati a Giaveno, un bel succo di frutta allo zenzero mi rimette in sesto e sono pronto per la fase finale in bici del Trip odierno.

Ad Avigliana aggancio un ciclista in bici da strada che procede anche lui sullo stesso mio percorso. Sono salvo. Come succhiaruote non mi batte nessuno. Sono a casa alle 12.00 circa pronto per mettere le gambe sotto il tavolo e chiudere in bellezza la mattinata.


venerdì 19 marzo 2021

Never Give UP - Gennaio-Marzo 2021

 



Dal racconto dell'OrcoZoppo
Alle volte torni a casa dopo un'uscita in bici, e pensi se era il caso di andare cosi forte in discesa. Oppure torni da una gita in montagna e rimugini sui capitomboli fatti in discesa. Pensi... anche oggi ti è andata, hai portato a casa la pelle. 
Ma tanto siamo fatti così domani è un altro giorno. 
Poi per una banale caduta davanti a casa, il 4 Gen 2021, ti rompi una rotula in tre parti com'è accaduto a me. Credi che per te è finita e non potrai più camminare o correre in montagna. Quanti mesi ci andranno prima di recuperare? Inizi a informarti, leggere e ti rendi conto che di mesi ce ne vorranno parecchi. Speri almeno di tornare a camminare come prima.
I tuoi compagni d'avventura, sono ora, un tutore su tutta la gamba e due stampelle che ti accompagneranno per tutto il giorno e la notte per parecchie settimane. 
Visite mediche una dietro l’altra e l’ansia di sentirti dire che il ginocchio non va. Per fortuna che le diagnosi erano sempre positive. 

Poi è arrivato il giorno dell'abbandono dell'amico tutore e finalmente l’inizio della fisioterapia e del recupero del movimento del ginocchio. Ho sofferto, ma mai mollato, non potevo arrendermi.

Sono un Orco, quindi giù di esercizi a casa e da solo per ottimizzare i tempi del recupero.
Sono seguite le camminate con una stampella e le prime pedalate. Prima con i rulli, e poi la prima uscita in bici all’aria aperta. Mi sembrava di rinascere.
Un grazie a tutti, chi più chi meno, ed a quelli che hanno avuto avuto un pensiero per me nel periodo buio. Un grazie al CAPITANO che mi ha sempre motivato con le sue parole di conforto. Posso dire adesso, dopo quasi 3 mesi, che sono ABILE e ARRUOLATO.
Ho abbandonato anche la seconda stampella ma ci andrà ancora un po’ di tempo prima di arrivare alla forma ottimale.
Il culo sulla bici e le prime salite me le sono già puppate... e come dico sempre col cuore e con la testa tutto è possibile. Parola dell' ORCOZOPPO.

NEVER GIVE UP 


domenica 14 marzo 2021

Bici Mtb Anello Castello di Rivoli(To) 11 Marzo 2021

 


Traccia Rivoli Castle Ring

Dalla Mattana dell'OrcoPinoR


Era da un po' che mi frullava per la testa fare tutte, o quasi, le salite che portano al Castello di Rivoli sede del museo di Arte Contemporanea e sito geograficamente sulla testa Est della Collina Morenica di Rivoli.

Dal Castello si ammira una vista magnifica su Torino e sulla bassa Val di Susa. Luogo di ritrovo per tutti. 
Per il piccolo tour ho scelto la Mtb che permette rapporti più corti viste le arcigne e brevi salite. E poi ho deciso l'avvicinamento da Alpignano dal famosissimo Bosco del Ghiaro.


Eccole le proposte delle salite :

5 Uphill to Rivoli Castle
- Via Rosta, Corso al Castello
- Strada Scaravaglio
- Via Gen.Chiapperotti, Via Montelimar
- Via Rombo', Via Fiorito, Mura Medioevali
- Viale Partigiani, Via al Castello, Collegiata

Per 30km e 700D+

Mi sono divertito assai. Il ritmo da passeggiata, gli alberi già fioriti, mi hanno fatto godere queste 5 dure salite. 
Al termine del breve tour, sulla mappa, s'intravede un fiore. Il fiore all'occhiello di Rivoli.
Per i Rivolesi che non vogliono abbandonare i confini del proprio comune è una fortuna avere un simil tracciato.






sabato 23 gennaio 2021

Bici Bdc Virtuale Tour dell'Ortles 17-23 Gennaio 2021


Brevetto Audax-Ari Tour dell'Ortles

Dalle note dell'OrcoPinoR 

Premessa

LockDown, zone Gialle, Arancioni e Rosse ne abbiamo e ne stiamo tuttora passando di tutti i colori.

Ho avuto l'accortezza. nel Maggio del 2020, di  ordinare un paio di rulli Smart Tacx Neo2T. Il meglio, a mio parere sul mercato, al momento. 
I rulli ordinati a Maggio, mi sono arrivati ad Agosto 2020 causa una richiesta pazzesca dal mercato mondiale. Inutilizzabili in piena estate, ma era tutto fieno da mettere in cascina per l'Autunno-Inverno a venire.
Uno strumento, silenzioso e quanto mai realistico. Discese, salite, pendenze sono simulate in modo egregio. Complimenti a TACX.

La previsione del prolungamento del contagio in seconda e terza ondata, la prefiguravo da tempo, senza escludere che sarei stato, anch'io o qualcuno della famiglia, infettato da questo terribile Virus al nome di Sars-Cov-2.
E cosi è stato, nel mese di Gennaio 2021, sono stato costretto alla Quarantena causa COVID19. Senza sintomi però, e sano come un pesce. Ma sempre relegato agli arresti domiciliari son stato. 

Il Tour
Il progetto del Tour dell'Ortles in RealTime era già una mia idea di questo autunno 2020 e l'avevo condivisa con OrcoLallo, OrcoRolfy e Carlucciu. Chissà magari da fare nell'estate del 2021.
L'imbeccata del Tour dell'Ortles, a dire il vero, l'avevo ricevuta dall'OrcoSilver che me ne aveva parlato entusiasta.

Il Tour d’Ortles si svolge lungo uno tra i più affascinanti percorsi alpini di tutta Europa. Un incontro ravvicinato con i colossi ghiacciati dell’Ortles – Cevedale e Presanella, dove s’incontrano Alto Adige, Lombardia e Trentino: l’itinerario racchiude tutto il territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, l'Alta Valtellina, la Valle Venosta, Val di Sole e Val di Non.
Cosi si potrebbe riassumere questo tour ciclistico che comprende quattro passi alpini (due grandissimi come Stelvio e Gavia, due outsider come Tonale e Palade), con un dislivello complessivo di 5.700 metri distribuiti lungo un tracciato di 250 chilometri

Per 250km e 5700D+

Il Progetto
La quarantena l'ho passata a pedalare con i Tacx Neo2T, normalmente il mattino, utilizzando come piattaforma quella di TACX, la stessa azienda che li ha costruiti. I rulli sono attaccati alla mia fedelissima e Specialissima Leader Olympya 2020.
TACX è un'azienda olandese ed è stata acquisita dal colosso Garmin nel Feb 2019. Gli americani sono stati preveggenti. Il successo dell'HomeTraining è sotto gli occhi di tutti.
Mi chiedevo dunque se non fosse possibile fare con i rulli smart,  restando a casa, il Tour dell'Ortles. Detto fatto pianifico le tappe :


Impensabile, per me pedalare  in un trip unico tutto il percorso. 
In RealTime credo che impiegherei 17-20 ore. Immaginate, cari lettori, farlo per intero con i rulli, anche se questi sono il Top di gamma.😱.
Ho diviso il Tour in 5 stage, e non è restato altro che pedalare e fantasticare.
Sull'applicazione TACX ho trovato il video della salita allo Stelvio. Per gli altri 4 Stage ho costruito la traccia su Strava e l'ho scaricata su TACX. Semplice come bere un bicchier d'acqua.

Litri di sudore sono state prodotti, numerosi asciugamani sono stati utilizzati, borracce di sale sono state consumate ed il Tour dell'Ortles è stato concluso, con la speranza di poterlo pedalare in modalità RealTime.

Conclusioni
La quarantena è passata in fretta grazie all'Home Training ed in generale con lo Sport che 

                       "A volte ti salva la vita".





lunedì 21 dicembre 2020

Trofeo Orco dell'anno 2020 WebInAir 18 Dicembre 2020

 

Svoltasi il 18 Dicembre 2020 con meeting online il Direttivo quest'anno ha premiato:

3 posizione : OgreDoctor 



FOTO
link  foto 2020

1. OrcoRolfy- Serre Che Trail Salomon 60 km , alba al Col du Chardonnet(Francia)
2. OrcoSelena - Descrivimi la libertà
3. OrcoFabri - RIFLESSO DEL ROCCIAMELONE
4.OrcoGreg - C'è sempre luce dietro le nuvole" (Louisa May Alcott)
5.OrcoVigna II