lunedì 16 dicembre 2019

Running Ottava Ediz. 6 Miglia di Natale Parco Dora(To) 15 Dicembre 2019

Foto 6 Miglia di Natale 2019
Classifica 6 Miglia di Natale 2019

Dalle note dell'OrcoPinoR

Ottava edizione per questa manifestazione organizzata da "Giannone Running" con incassi devoluti all'Unione Gentori Italiani.
Successo di iscritti, circa 700, sulle distanze 6km e 10km.
Il percorso si sviluppa intorno al SkatePark del Parco Dora-Spina3 di Torino C.so Mortara, dove circa 30anni fa c'erano le acciaierie TEKSID. Un caso di successo  nel recupero di ex-stabilimenti industriali.

Gli Orchi si presentano in cinque; OrcoPinoR, OrcoSherpaMazinga, OrcoMauro, OrcoZoppo ed OrcoPolare.
La forma è quella che è, complice la vicinanza delle feste natalizie con relative cene aziendale, famigliari ed associative.
Si parte tutti insieme sotto il capannone che una volta ospitava le officine a caldo della fonderia.
Il livello sportivo dei più assatanati è alto, ma come Orchi ci si difende. Da parte mia, oggi il mio leprotto l'OrcoPolare mi ha regalato la media dei 4,16 min/km.

Al termine della singolare tenzone strappiamo il 4 posto nelle categorie SM55 ed SM70, rispettivamente con OrcoPinoR e OrcoSherpaMazinga.
Qualche problemino con le classifiche c'è stato, visto che mancava il chip e queste sono state redatte con la raccolta del cartellino di cartone. Un vero manicomio. Ma ci sta, la manifestazione era Low-Cost e gli  incassi devoluti in  beneficenza.
Per il ristoro finale, vin brulè come se piovesse e gli immancabili Panettoni e Pandoro aperti a raffica dagli eccezionali volontari coordinati da Nicola Giannone ed Ana Capustin.


sabato 14 dicembre 2019

Trofeo Orco dell'anno 2019 Ass. AUDIDO Alpignano(To) 13 Dicembre 2019


Regolamento Trofeo Orco dell'anno e Albo D'oro


Il 13 Dicembre 2019 presso l'Associazione AUDIDO di Alpignano(To)  Gli Orchi Trailers hanno chiuso l'anno sportivo 2019.

Classifica Finale 2019


TROFEO ORCO DELL'ANNO 2019
Gregorio Giuseppe alias OrcoGreg

TROFEO ORCO TRAIL 2019


1) Gabriella Cipriano alias Orco730
2) Cambursano Luca alias OrcoKambu
3) Borrione Fabrizio alias OrcoFabri
TROFEO ORCO STRADA 2019

1) Pasquale GiuseppAntonio alias OrcoTerra
2) Camoletto Andrea alias OrcoCamola
3) Rolfini Alessandro alias OrcoRolfy

MIGLIOR FOTO 2019 
Giudice associazione LFoto del concorso ha espresso il suo giudizio sulle 90 foto che hanno partecipato al concorso. Video Foto 2019
1)  Vignolo Paolo alias OrcoVigna 
2)  Camoletto Andrea alias OrcoCamola 
3)  Rolfini Alessandro alias OrcoRolfy 
MIGLIOR RACCONTO 2019

Giudice Prof.ssa Elena Gallizio
1) Palmas Antonio con il racconto Scialpinismo Cima del Carro
2) Rolfini Alessandro alias OrcoRolfy con il racconto Giappone 2019
3)  Ruisi Giuseppe alias OrcoOtziPinoR con il racconto  Granfondo BRA BRA 2019

MIGLIOR VIDEO 2019 

Giudice Emilio Mandarino Good Luck 99 Cinema
1) Rolfini Alessandro Alias OrcoRolfy - Giappone 2019 
2) Camoletto Andrea alias OrcoCamola - Traversata Monte Civetta
3) Vignolo Paolo alias OrcoVigna - SciAlpinismo al Fraiteve

martedì 3 dicembre 2019

Mtb Certosa di Montebenedetto - Villar Focchiardo(To) 2 Dicembre 2019



Traccia Gpx Mtb Certosa Montebenedetto

Dalle Note dell'OrcoPinoR

Di quelle mattine che non ti aspetti.
Il giorno prima un meteo da autunno inoltrato, il giorno dopo proiettati in pieno inverno. Il trip di oggi prevede la salita che da Villar Focchiardo(To)  porta alla Certosa-Abbazia Benedettina di Montebenedetto. La salita si evolve quasi tutta all'ombra con temperature che oscillavano tra i -05° e -3°.

I numeri :
- Partenza da Borgone di Susa(To) ore 10.00
- Spostamento in bici a Villar Focchiardo a 370 Slm, dove inizia la salita.
- Arrivo alla Certosa a quota 1160 Slm e dopo circa 10km.
- Rientro a Borgone di Susa ore 13.00

Per un totale di 21km 830D+

La prima neve a bassa quota finalmente è arrivata. A dire il vero mi ha entusiasticamente sorpreso. Non me l'aspettavo un paesaggio innevato con sua maestà il Rocciamelone, già abbondantemente innevato, a fare da sfondo.
Ventidue i tornati da scalare, per arrivare alla Certosa, Man mano che si sale, si alternano i tratti ghiacciati alla neve soffice che comunque non supera i 15cm. Tutto pedalabilissimo. Le temperature sono basse ma in salita siamo come dei boiler. Produciamo calore da venderne anche all'ENEL. Il problema sarà la discesa, ma confidiamo che i gradi si alzino e nei nostri indumenti caldi.
Arriviamo alla Certosa e questa si presenta sotto un candido manto bianco. Provo ad immaginare la vita in questo monastero in inverno in pieno Medioevo tra gli anni 1200-1500 D.C. Privazioni, orazioni, freddo e solitudine. O forse no, se la spassavano con tutto il cibo accumulato nel periodo estivo e passavano il tempo giocando a Solitario, Canasta ed a Ruba Mazzetto😉.
L'ingresso all'Abazia è chiuso. Un cambio di indumenti veloce, un dolcino e via per affrontare una gelida discesa. Scendiamo giù lentamente per goderci, il più a lungo possibile, un paesaggio invernale insperato.