venerdì 23 dicembre 2016

La Grolla degli Orchi 23 Dicembre 2016

Foto Grolla degli Orchi 2016
Video Grolla degli Orchi 2016

Edizione 2015
Edizione 2014
Edizione 2013
Edizione 2012
Edizione 2011
Edizione 2010

Dovete concentrarvi su ogni giorno e consacrarvi completamente a esso, come se un fuoco vi infuriasse tra i capelli (Taisen Deshimaru)

Dalla cronaca dell'OrcoPinoR

Non è certo il cielo sopra Pechino quello che si staglia sotto i nostri occhi in questa fantastica serata, Le luci di Torino nette e nitide sotto di noi. Ci auguriamo che anche i nostri amici cinesi possano un giorno godere dell'aria tersa, appendere al chiodo le mascherine antismog ed affrancarsi da un condizionamento generale che li attanaglia da più di mezzo secolo.

L'aria tersa e la temperatura intorno ai +5° ci hanno permesso l'ascesa al mistico Musinè in totale spensieratezza.
Chi è partito da piazza Cays di Caselette prima, chi dopo.
Ma tutti i circa 60 componenti del gruppo si sono ritrovati in punta al monte.
Obbiettivo non detto ma condiviso segretamente; chiudere un anno sportivo ed aprirne un altro.
Gli zaini stracolmi di ogni ben di Dio sono stati svuotati sull'altare in pietra posto in cima.
Le pance lunghe e la salita di 750D+ hanno stimolato gli appetiti di tutti.
Un tripudio di torte salate, salami, pani caserecci, formaggi e produzioni casalinghe hanno soddisfatto tutti, ma proprio tutti.

Prima d'iniziare le tre cerimonie rituali è stato osservato un minuto di silenzio per gli OrcoRoby & OrcoRoccia. Sempre nei nostri cuori.
Come dicevo tre cerimonie.
La classica Grolla degli Orchi dove ormai l'OrcoCiccillo è stato eletto urlatore ufficiale delle classi di età.
La cerimonia del thè verde prodotto dall' OrcoNevruz, quest'anno assente giustificato causa una febbre cavallina, L'OrcoPolare ha distribuito generosamente il thè verde senza parsimonia.
La cerimonia del thè nero. Una new entry della serata. Maestro cerimoniere L'OrcoMegaflex che ha stupito un po' tutti.
Terminate le cerimonie alcune lanterne cinesi sono state lanciate nel cielo. Ognuno dei presenti. credo, abbia espresso i propri desideri per i 7,5miliardi di umani che condividono con noi la TERRA. I miei forse retorici ma sempre buoni, cosciente dell'impermanenza di tutto.


Nessun commento:

Posta un commento