domenica 30 ottobre 2016

Mezza Maratona Avigliana(To) 30 Ottobre 2016

Classifica Mezza Maratona di Avigliana 2016
Foto Mezza maratona di Avigliana 2016

Dal racconto dell'OrcoPinoR

L'anticiclone Africano ci ha regalato per il ponte di Ognissanti un'ottobrata da ricordare.
Il foliage ha scatenato, sui social-network, un'invasione di foto sul tema. Le temperature sono primaverili, 20°C, cosichè sciami di cimici marmorate e formiche invadono nuovamente casa insieme ad api e vespe risvegliate.
Ma la 15°edizione della Mezza Maratona di Avigliana, puntuale anche quest'anno, va' in onda. Iscrizione decisa già un  mese fa' quando mia figlia in Erasmus a Aix-En-Provence mi chiede se per il ponte di Ognissanti c'è qualche competizione nei dintorni di casa. Ed eccola accontentata.
700 gli iscritti tra la StraAvigliana di 10km e la Mezza Maratona organizzate entrambe dalla Podistica Tranese. Gli atleti suddivisi equamente sulle due distanze.
Il percorso è stato modificato rispetto alle scorse edizioni. Pianeggiante per i primi 10km che da Avigliana portano a S.Ambrogio e ritorno. Poi decisamente più nervoso, riprendendo in parte il vecchio percorso della mezza maratona.

Giornata perfetta per correre. In quattro gli Orchi presenti. Ottimi risultati per l'OrcoClaudio che si piazza alla 3° posizione di categoria con 1h25min e per OrcoSmaug che migliora il suo tempo sulla mezza con un bel 1h54Min. Personal-best anche per OrcoDavide che chiude con un meritato 1h42min.
Saltiamo la polenta e spezzatino offerta dagli Alpini  e felici e pieni di caffè, a riprova che il tracciato era nervoso, torniamo a goderci il foliage e le castagnate di questi ultimi splendidi giorni di Ottobre.
Appuntamento, per gli appassionati della 1/2 maratona di Avigliana, al prossimo 28 Ottobre 2017.



mercoledì 26 ottobre 2016

UTLO Trail del lago d'Orta Omegna(No) 22 Ottobre 2016

Classifica Ultra Trail Lago D'Orta UTLO 2016
Sito UTLO

Edizione 2013
Dal racconto dell'OrcoGnoma
Anche il trail del lago d'Orta si è concluso  in maniera sicuramente positiva.
Certamente una gara estremamente dura ed in questa edizione ancor più. La manifestazione è stata penalizzata dalle avverse condizioni climatiche che, oltre a disturbare l'aspetto gradevolmente panoramico della gara, l'hanno resa ancora più impegnativa e faticosa. In diversi tratti del percorso si è subito il freddo.
La partecipazione straniera è stata numerosa e come sempre colorita, per fortuna la passione che spinge questi atleti davvero appassionati a trasferte così impegnative è sempre molto coinvolgente  anche per gli atleti di casa. Omegna presa d'assalto si è animata per l'occasione.
Come tutti i trail anche questo riserva salite molto impegnative, anche se a mio parere ho trovato più dura quella del trail del Monte Rosa, dei veri e propri "muri".
A 10 km dalla fine un episodio che giudicherei antisportivo oltre a caratterizzare la mia gara, ha fatto si che venisse spronato il mio forte spirito competitivo. Un concorrente dietro di me, probabilmente giudicandomi in quel frangente troppo lenta, mi ha detto con poco tatto di spostarmi. A quell'affermazione, non so cosa mi sia successo ma, anzichè farlo passare ho decisamente cambiato ritmo e staccato il gruppetto che mi accompagnava già da tempo.
Dopo ben 80 km sulle gambe mi sono ritrovata da sola a riprendere anche altri concorrenti.
Ho concluso la gara bene e per nulla affaticata, come anche lo speaker ha fatto notare agli spettatori.
Un esperienza positiva che sicuramente ripeterò.

mercoledì 5 ottobre 2016

31° ediz Corsa del Musinè Caselette(To) 16 Ottobre 2016


Edizione 2014
Edizione 2013
Edizione 2010

LA GARA
Il Comune di Caselette, ValSusa Running Team, Gli Orchi Trailers Asd  organizzano per: Domenica 16 Ottobre 2016 la 31° edizione della Corsa al Musinè

Ritrovo ore 8.00 piazza Cays Caselette(To)
Partenza UP  ore 10.00
Partenza Classica ore 10.30

Alla sua 31° edizione, una delle storiche gare nel calendario piemontese di corsa in montagna.

Classic 7km 750metri e 750D+
Gara Classica in salita e discesa UISP

UP  3km 500metri 750D+
Gara di sola salita arrivo alla Croce UISP

 CORSA PER I BAMBINI Varie distanze e Categorie ore 12.00
Costo  Iscrizione gara: 7euro giorno della gara 10euro (pacco gara maglietta ricordo)
Pranzo con Polenta Spezzatino Formaggio: 7euro

Link Pre-Iscrizioni 

Regolamento gara CORSA DEL MUSINE' 2016

PAGINA FaceBook corsa al Musinè

per ulteriori informazioni
scrivere a info@valsusatrail.it tel:0119643242


martedì 4 ottobre 2016

Trail des Cretes-Gapen'cimes Gap(Francia) 2 Ottobre 2016

Classifica Trail des Cretes Gapen'Cimes 2016
Sito Trail des Cretes Gapen'Cimes

Dal post FB dell'OgreExtreme
Trail des Cretes-Gapen'cimes 2016: una gara SOTTO SOPRA.
Trail stellare, 650 iscritti, i top delle Hautes Alp ci sono tutti. Percorso veloce tutto corribile, solo una breve salita ripida e tecnica e poi dopo la Cretes (grandi panorami e folla da Tour de France) giù in discesa per 13 lunghissimi e velocissimi km.
Faccio come sempre un pensiero al podio della V2 e anche alla generale.
Parto guardingo. I primi chilometri sono su asfalto con muri al 15/18 % e bisogna tenere ma senza andare fuori giri.

Ci riesco e al muro sotto la Cretes iniziò a macinare e risalire porzioni e poi giù a tutta
A metà gara passo 31° assoluto e 2° di categoria, ma in discesa ribalto tutto e entrò nei 20 con il Primo posto di categoria raggiunto ad 1,5 km. dall'arrivo.
Ed eccoci in Gap: si entra con un lungo discesone che porta al parco dove è posto l'arrivo: è fatta. Anche sta volta un sogno coronato. Mi giro a controllare chi mi segue. Pochi istanti, ma nel momento in cui riporto lo sguardo in avanti, tutto finisce sotto-sopra. Mi viene di colpo a mancare l'equilibrio. Mi fermo, provo a ripartire ma nulla. Una calamita mi attira inesorabilmente a sinistra e tutto ruota intorno a me.
È così, ambulanza, pronto soccorso, ospedale. Sino ad oggi (3 ottobre 2016 ndr) alle 14:30.
Esami su esami, sotto stretto controllo per oltre 24 ore per verificare che non ci fossero problemi cardiovascolari.
Gli amici Francesi mi hanno trattato da farmi sentire un "Pro". Per fortuna tutto in ordine e il paradosso che mi hanno detto che godo di un ottimo stato di forma. E allora??
Molto più probabile il tutto associato alla "Vertigine parossistica posizionale benigna" insomma tanto per non smentirmi altre pietre sulla mia strada dopo i calcoli di due anni fa.
Un' esperienza che non auguro a nessuno, ma per me di grande crescita, e la convinzione di essere comunque in gran forma.
A bientot

domenica 2 ottobre 2016

30° Turin Marathon 2 Ottobre 2016

Foto Turin Marathon 2016
Video Turin Marathon 2016
Classifica Turin Marathon 2016
Sito Turin Marathon

Edizione 2015
Edizione 2014
Edizione 2013
Edizione 2012
Edizione 2011
Edizione 2010

Intervista all'OrcoRoccia e alle sue trenta Turin Marathon

D- 1987 (4 a.W.) 1° ediz della Turin Marathon vinta da Luigi Chiampo in 2H17min. Inizio della tua avventura, ricordi il percorso e il clima di allora.
R-La prima maratona era la Susa-Avigliana. Si percorreva scendendo sulla sinistra orografica della Valle di Susa, per poi passare alla destra con l’arrivo al campo di atletica di Avigliana(To). Per me una delle prime esperienze di maratona ed un buon risultato intorno alle 3 ore.

D-Nonostante tu sia uno sportivo che predilige la montagna hai scelto di correre le maratone su asfalto. Perchè.
R-Ho scelto di correre anche la Maratona perché per me è la più bella corsa su strada per il contatto con il pubblico e per la sua epica storia che stimola la voglia di misurarsi con se stessi.                

D-Quale tra tutte e 30 le maratone hai trovato più bella.
R-La Maratona più bella è stata per me la Avigliana-Torino del 1995 nonostante la pioggia battente ho stabilito il miglior crono in 2 ore 49’18’’ classificandomi terzo per la categoria SM50.

D-Raccontaci della ediz nr.10 e nr.20
R-La 10° non la ricordo mentre della ventesima edizione mi ricordo la premiazione fattami dall'ex patron Chiabrera con la nomina a “Senatore” e con l’opportunità di essere portavoce delle future Maratone partecipandovi gratuitamente.

D-Cosa ti ha portato a correrle tutte.
R Ho corso tutte le maratone per il piacere di correre vicino a casa mia con l’incitamento delle persone che mi conoscevano e mi incoraggiavano.

D-Ricordi i nomi degli altri atleti che come te le hanno corse tutte le Turin Marathon
R-Mi ricordo particolarmente di Nerio Soncin e di Marinella Satta.

D-Un aneddoto curioso che ci puoi raccontare sulla Turin Marathon
R-Nel 2009 dopo 6 mesi dall’intervento di protesi all’anca corsi la maratona nonostante il parere contrario dei medici e la conclusi con grande forza di volontà

D-Come sei cambiato tu e come è come vedi cambiato il podismo piemontese. 
R-Ho cambiato il mio approccio alle competizioni perché non essendo più competitivo punto sopratutto al piacere di concludere la prova. Ora la maggior parte dei podisti si sottopone ad allenamenti mirati con tutti i supporti tecnologici.

D-Questa trentesima edizione, 1500 atleti, ha visto il cambio di società al timone dell'organizzazione. Dalla società Turin Marathon di Chiabrera al Team Marathon. Tu che le hai fatte tutte come la giudichi: percorso, ristoro, servizi...
R-Non posso giudicare il cambio di gestione ma il percorso mi sembra più fluido e veloce. Mi sono regalato la prima posizione per la categoria SM70 con il tempo di 4h13min
D-La maratona di Torino non ha un grande seguito in Italia a parte i festeggiamenti del 2011 Pet i 150 anni d'Italia. Cosa consiglieresti agli organizzatori per renderla più conosciuta.
R-La Maratona di Torino non ha un gran seguito perché gli atleti piemontesi preferiscono le maratone di gran prestigio fuori regione o all’estero, ma sbagliano. Si consiglia agli organizzatori una maggiore "attenzione" verso i Senior più che agli atleti di fama. 

D-Più della metà della tua vita sportiva trascorsa ed ogni anno una maratona di Torino. Quale il bilancio sportivo.
R-Il mio bilancio della vita sportiva da senior è molto positivo perché ho sempre concluso ogni gara ed ho fatto tutte le gare che mi piacevano: Corse in montagna, trails, ultra maratone, pista ed anche la marcia competitiva per 3 anni.

R13-Ricordi le società sportive che nel frattempo hai cambiato e quella che ti ha entusiasmato di più.
D-Ho cominciato con il GS Borgonuovo di Rivoli poi Odino-Valperga, Corona, GSPT Amici Pianezza e ora con gli Orchi Trailers ASD di cui sono molto soddisfatto

R-Dopo 50 maratone corse preferisci il nero bitume o i sentieri di montagna
D-Preferisco senz'altro la montagna.

Grazie OrcoRoccia e ... 100 di queste maratone