martedì 27 maggio 2014

100 km del Passatore Firenze 25 Maggio 2014

Classifica 100 km del Passatore
Sito 100 km del Passatore
Edizione 2012

Dal racconto dell'OrcoJoak

100 km del Passatore ovvero un Orco a Faenza

Nella notte tra il 24 e il 25 maggio è stato avvistato a Faenza un Orco che si aggirava traballante per il centro cittadino. In precedenza, alcune segnalazioni lo davano nei boschi dell’Appennino tosco-emiliano, lungo la provinciale che collega Firenze a Faenza. Ma non si poteva esserne certi.

Solo dopo aver tagliato la linea del traguardo del Passatore 2014 si è potuto affermare: un Orco a Faenza!
Noi runner, per giunta anche Orchi, amiamo le sfide, anche quando sono un po’ al limite delle proprie possibilità. E così è successo anche a me.
Non avevo mai corso distanze superiori a 50 km: cosa succede dopo?
Non avevo mai affrontato una notte insonne correndo su una strada illuminata dalla sola luce della frontale: mi verrà sonno?
Secondo me, le gare sono come gli esami: non le si prepara mai abbastanza. Vorresti avere ancora una settimana, qualche giorno per fare almeno quel lungo che risolverebbe tutto o quelle ripetute che sicuramente ti mancheranno.
Per fortuna, poi, arriva il giorno che devi decidere: corri o rinunci.
E così mi sono iscritto alla mia prima 100 km: il Passatore 2014.
Della corsa si sa già tutto: inutile descriverla. Viceversa, le sensazioni che ho potuto provare sono veramente uniche. È un lungo viaggio, metà del quale avviene nella notte nera dell’Appennino Toscano. Durante il viaggio appaiono e scompaiono persone e situazioni sempre diverse. Sono altri runner che corrono la tua stessa gara e che conosci per qualche kilometro per poi scomparire nuovamente nell’oscurità. Oppure i volontari che incontri tutta la notte pronti a offrirti un pò di ristoro per continuare la corsa. Già, i volontari. Siamo abituati a trovare i punti di ristoro nelle nostre gare. Ma di quanto aumenterebbe la difficoltà se in una gara così non ci fosse mai un punto di ristoro?
Quindi un sincero grazie a tutti coloro che si sono impegnati nella riuscita della manifestazione. Negli spogliatoi, dopo la gara qualcuno commentava: l’ho fatta ma… mai più!
E qualcun altro: si, dicono tutti così!

Nessun commento:

Posta un commento