martedì 21 gennaio 2014

30° Cross della Pellerina Torino 19 Gennaio 2014

Foto 30' Cross della Pellerina 2014
Classifiche 30' Cross Pellerina 2014

Dal racconto OrcoPinoR
La prima gara Fidal per la società TO254-Gli Orchi Trailers ASD  non poteva non essere inserita nella lista degli eventi di questo che si prevede un Ultra 2014.
Pensate che nulla si possa dire su questo sito gara? Niente di più sbagliato.
Una delle motivazioni sull’attribuzione del nome al Parco della Pellerina, potrebbe essere per via della strada Pellegrina, utilizzata dai pellegrini, che dalla Francia portava alla città Santa di Roma.
Il tracciato gara è antistante le non ancora dismesse ex.acciaierie Thyssen-Krupp, chiuse definitivamente dopo il terribile incidente sul lavoro del Dicembre 2007 che ha visto morire 7 operai.
Ogni volta che guardo quel catafalco il pensiero è struggente.

Il parco della Pellerina è il più grande parco all'interno di una città che si conosca in Italia, attraversato dal fiume Dora Riparia è molto utilizzato dai podisti Torinesi poiché offre bei tracciati per allenamenti, su bei viali alberati con sterrati e con piccole collinette.
E’ qui che si allenano gli atleti dell’Atletica Est.
Il fine settimana il parco è molto frequentato per i picnic le passeggiate, le sue passeggiatrici e per la sua piscina estiva.
Oggi il parco offre un tracciato  per la prima gara regionale Fidal di Cross organizzata dalla società GSPT e con la collaborazione degli Amici della Pellerina.
Circa 1000 gli atleti in competizione nei prati del parco dove è stato ricavato un giro ad anello di due chilometri. Il numero di giri da percorrere dipende dalla categoria a cui si appartiene, e i dieci Orchi sono distribuiti in tutte le categorie dei Master.
Siamo sul campo di gare dalle 8.30, umidità e temperature miti mutano il fondo del percorso da morbido a fangoso e dopo che sono partite  le prime batterie  anche a pantano per facoceri.
Per affrontare un tale percorso la scelta delle scarpe… si rivela complessa.
I maestri del cross; OrcoNerio, OrcoAnna, OrcoGiuseppAntonio sono per le chiodate.
Anche OrcoPolare fa lustro di un paio di scarpe chiodate dono di un suo compaesano datate anno 2000. OrcoPolare dice di averci trovato un nido di topi campagnoli all’interno, ma dopo una ripulitura ed una prova sembrano quasi nuove.
Io opto per un paio di CrossLite La Sportiva perfette per questo tipo di gare.
A fare da appoggio logistico al campo gara è la cascina Marchesa, ex rudere del parco riattato dalla società Turin Marathon con servizi e bar annesso dove, tra un caffè e l'altro ammazziamo il tempo in attesa delle proprie batterie.
L'OrcoPippo ci segue come una chioccia; ci consegna i pettorali ed il chip, ci regala le spilline, fa da punto guardaroba prima delle partenze.
Ma l'ora di correre arriva per tutti, anche per me. I dieci chilometri li sfango in 44min e 50sec non male come inizio stagione e per mettere in moto il diesel del Trail.

2 commenti:

  1. @Franchino
    Sei stato una scheggia, complimenti a te...il livello tecnico altissimo

    RispondiElimina