martedì 16 febbraio 2010

LA FACCIATA GOTICA

Dal messaggio dell'OrcoMagoo

Dopo una intensa annata dedicata al trail running, e culminata con la partecipazione all’edizione 2009 della famosa gara Courmayeur – Champex – Chamonix (CCC ) , gli Orchi Andrea, Pino, Mirco, Fausto, Enrico e Livio hanno avuto l’onore di essere immortalati sulla facciata gotica del Duomo di Milano. Le ore di corsa ed i chilometri di sentieri sono stati così ripagati , oltre che dalla soddisfazione sportiva, anche dal riconoscimento ottenuto. Con la certezza che nell’edizione 2010 della gara sorella maggiore , l’ UTMB , gli Orchi si riproporranno protagonisti. E chissà che il prossimo obiettivo non possa essere vedere la propria immagine sventolare dalla Tour Eiffell.

martedì 9 febbraio 2010

Sentieri di Santa Cristina 7 Febbraio 2010


foto Sentieri di Santa Cristina

Dal racconto dell'OrcoPinoR
Decido di Iscrivermi a circa 3 setttimane dalla gara trovo la pagina dedicata che mi dice 'ISCRIZIONI ONLINE CHIUSE'.
Accidenti questa non ci voleva, è la prima volta che mi succede per una gara trail tra l'altro alla sua seconda edizione e quindi con poco blasone.

Piu' vieni negato e piu' la voglia di essere accettato aumenta...cosi e' l'uomo. Mi ritrovo a scivere a Barbara che fa parte dell'organizzazione, chiedendo se non provoco disturbo accodandomi senza pettorale dietro il gruppo. Ma ad una settimana dalla gara l'organizzazione riapre le iscrizione ed eccomi facente parte del foltissimo stuolo di atleti circa 500 che prenderà il via al trail 'I SENTIERI DI SANTA CRISTINA', il nome dall'omonimo paese vicino a Borgomanero (NO).
La partecipazione è numerosa anche perchè a far parte dell'organizzazione c'è una certa Cecilia campionessa mondiale di Trail, e tra le atlete è presente certa Emanuela, campionessa mondiale di Skyrace. Che numeri, una gara tutta al femminile.

Il gruppo degli Orchi è ben robusto ed e' composto da Michele, PinoRot, Mauro, PinoR, il divertimento e' assicurato. Il branco eterogeneo, si va' dal quel chiaccherone di Mauro, a quell'iconoclasta di Peppino O' Meccanico al meditabondo Michele.
Il ritrovo domenica mattina 7 febbraio 2010 alle 6.20 presso il supermercato di Auchan. Un freddo polare, nebbia, strade ghiacciate. Bene hanno fatto Silvio e Andrea a restare a casa al calduccio nelle loro tane.
Durante il tragitto che ci porta da Torino a Borgomanero la temperatura esterna non si discosta dai -5°gradi...ma le previsioni per oggi sono ottime e difficilmente ormai i metereologi si sbagliano, se poi il sito e' quello di Nimbus andiamo a colpo sicuro.
All'arrivo a Santa Cristina ci fiondiamo a ritirare i pettorali e distribuire i volantini delle gare :

- Maratona alpina di Val della torre 42km 2600D+www.sportinsiemevdt.it
- Morenica trail di Rivoli 30km 700D+www.morenicatrail.it

I olantini vanno a ruba, neanche se fossero biglietti della lotteria vincenti, e mi pento non averne portato in quantità maggiori.
L'organizzazione ci offre anche la colazione : biscotti fatti in casa, una torta con disegnata la chiesetta di Santa Cristina e bevande calde...wow che efficienza, anche il ritiro pettorali è veloce.
Ci cambiamo per la gara sotto una tettoia che presumo normalmente utilizzata per i giorni di mercato, ma che questa mattina fa proprio al caso nostro. Sotto la tettoia condividiamo lo spazio con Camuso che gestisce un negozio di articoli sportivi in quel di Ferriere di Buttigliera comune della Bassa Val di Susa. Lui e' qui per pubblicizzare il suo negozio e i suoi prodotti, noi per assaporare i 30km tra neve, ghiaccio, fango.

Alla partenza troviamo Marco, Alessando, Giovanni, Messner e tanti altri trailer, in massima parte pero' sono atleti che non conosciamo, siamo piuttosto distanti dalle nostre vallate e quasi tutte le associazioni dilettantistiche ci sono sconosciute.
La partenza è al trotto e subito perdo gli altri Orchi, sono troppo lento per loro, si pensi che Pino Rot ha un personale sulla maratona, se non erro , di 2ore e 40min ......

Le nebbie mattutine con la neve rendono il paesaggio estremamente bello. Questo lungo serpentone di trailer che si snoda per la campagna la rende piu' viva meno invernale, piu festaiola e perche' no visto che siamo nel periodo giusto, più carnevalesca.

Il serpentone colorato fora le cascine ,le aie e i campi che vorrebbero riposare sotto la loro coltre di neve, ma sono costretti a sorbirsi il calpestio di centinaio di scarpe muniti di robuste suole carrarmate.

Lo scorso anno il dominatore, da quanto dicono le cronache, e' stato il fango e mi raccontano alcuni trail che alcuni di essi si sono ritirati per via di un terribile semi-assideramento agli arti inferiori.
Quest'anno a parte qualche brevissimo tratto, il fondo e' a dir poco splendido.
La leggera nevicata di venerdi di circa 10cm ha creato un morbidissimo strato e si corre proprio bene, gia' perchè la gara è velocissima e a parte qualche leggera salita non da tregua....non sono abituato alle gare in linea e intorno al 20km le mie gambe non ne vogliono più sapere ...spremo lo spremibile ma sono scoppiato e al mio pari anche Pino Rot...bhe' mal comune mezzo gaudio.

Mi godo profondamente la vista paradisiaca del monte Rosa che pare uscito da una cartolina , bello il trail sopratutto con il sole, la neve e le montagne.

Per una sorta di punizione al 23 km l'organizzazione ci fa passare vicino al paese di Santa Cristina, tant'e' che sentiamo lo speaker dell'arrivo... ma a noi ci tocca ancora un lungo giro per la campagna prima di arrivare all'agognato traguardo, non trascurando di passare per la seconda volta presso la chiesa Di Santa Cristina con la fisarmonica e i tifosi che molto simpaticamente ci incitano e tifano per noi.
Al traguardo ci attende un camion pieno di ogni ben di Dio. Scelgo un tris di piselli in scatola e mi precipito a fare una gelatissima doccia.

foto TRAIL SENTIERI DI SANTA CRISTINA